Il fondo Industry 4.0 debutta con l’acquisto di Nabucco

Il gruppo rilevato è leader italiano nei servizi di ristorazione alberghiera

In programma ulteriori investimenti per sostenere la digitalizzazione nelle Pmi

Prima operazione per Industry 4.0 Fund, il nuovo veicolo nato con l’obiettivo di investire nella digitalizzazione delle Pmi.

Il fondo, gestito da Quadrivio Group, ha infatti acquisito la maggioranza di Nabucco, holding di controllo di F&De Group e leader italiano nei servizi della ristorazione alberghiera: con sede a Milano, opera nel settore dei servizi per la ristorazione e dell’hospitality ed è attiva su tutto il territorio nazionale, con più di 50 strutture gestite e 1200 dipendenti.

L’azienda è stata fondata da Marcello Forti e nel 2018 ha realizzato un fatturato di circa 70 milioni di euro, con un Ebitda margin di circa il 10 per cento. Con il riassetto azionario Forti manterrà la guida della società e una quota significativa di minoranza e sarà affiancato da nuovi manager portati in società da Quadrivio Group. Ora l’obiettivo del nuovo azionista Quadrivio è supportare l’azienda nel suo percorso di crescita in Italia e all’estero, attraverso investimenti in tecnologie 4.0 che consentano l’integrazione e la digitalizzazione di tutta la filiera. Le tecnologie supporteranno anche lo sviluppo commerciale, permettendo alla società di puntare al raddoppio del fatturato nei prossimi anni. La strategia di sviluppo rispecchia in pieno la vocazione del fondo, nato per iniziativa di Alessandro Binello, Roberto Crapelli e Walter Ricciotti, che si propone di promuovere investimenti a favore della digital trasformation delle Pmi. Industry 4.0 è supportato da Confindustria Giovani Imprenditori, guidata da Alessio Rossi. Tra i maggiori sottoscrittori ci saranno la famiglia Doris, Banca Mediolanum, Mediocredito. Tra le nuove iniziative poste in essere c’è stato il rebranding della holding con il nome Nabucco, che si ispira allo storico ristorante di Milano dove la società ha mosso i suoi primi passi nel 1970. «Nel percorso di sostegno all’azienda sono già state identificate io nuove aperture e l’obiettivo è quello di raddoppiare il fatturato in 3 anni per un’ulteriore forte crescita del gruppo in Italia e all’estero» conferma Pietro Paparoni, investment director di Quadrivio Group. A sottolineare invece la mission di Industry 4.0 Fund e le tipologie di aziende nel radar del fondo è Roberto Crapelli, managing partner, che sottolinea come questa sia «la prima operazione realizzata, a cui farà presto seguito una seconda che avrà per oggetto un progetto industriale di disintermediazione di filiera, che porterà un fornitore italiano nel settore automotive a diventare fornitore diretto». L’operazione, che ha permesso di acquisire il controllo di Nabucco, è stata finanziata da Banco Bpm. Per gli aspetti legali e contrattuali Quadrivio Group è stato assistito dallo studio Pedersoli. La commercial e financial due dillgence è stata invece curata da Pwc e la tax due diligence da Talea. Lato venditori, F&DE Group è stata affiancata da La Compagnia Holding Merchant Bank nel ruolo di advisor finanziario e dallo studio legale Dentons.

Fonte: IlSole24Ore