Industry 4.0 rileva Texbond

Industry 4.0 Fund rileva dal fondo di investimenti H.I.G. CAPITAL Texbond S.p.A.. Il veicolo di Private Equity di Quadrivio Group, che investe nell’innovazione tecnologica e nella transizione digitale delle PMI, ha acquisito la maggioranza dell’azienda leader nella produzione del nonwoven – il tessuto non tessuto -. L’investimento è stato effettuato in partnership con Mediocredito Trentino Alto Adige, banca corporate d’investimento del territorio. Il Fondatore, nonché Presidente, Giuseppe Gaspari e il CEO Cristina Parisi manterranno i rispettivi ruoli e reinvestiranno a loro volta nell’azienda, impegnandosi a supportare il piano di sviluppo alla base dell’operazione, che prevede il rafforzamento della squadra manageriale e l’esplorazione di nuove opportunità di crescita. Costituita nel 1989 a Rovereto, in provincia di Trento, Texbond produce e commercializza un tessuto non tessuto altamente tecnologico e dai molteplici utilizzi, che trova applicazione nel settore igienico, nell’edilizia e più diffusamente in ambito industriale. La società rappresenta oggi uno tra i principali operatori di settore e si caratterizza per un know how altamente specializzato, per l’alto grado di customizzazione, per la velocità e la flessibilità del suo sistema produttivo, oltre che per l’elevata qualità dei prodotti. Texbond produce ed esporta i suoi prodotti a livello internazionale: il 55% del suo fatturato è realizzato all’estero. Tra i principali mercati in cui è presente ci sono i Paesi dell’Unione Europea: nella fattispecie Germania, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca e Spagna. Nel 2020 Texbond ha chiuso il bilancio con un fatturato di 39 milioni di euro e un EBITDA di 8,5 milioni di euro. Obiettivo dell’investimento è il rafforzamento della leadership nel proprio mercato di riferimento, promuovendo ricerca e sviluppo e realizzando investimenti in nuova capacità produttiva. L’investimento di Quadrivio Group in Texbond si inquadra nella più ampia strategia di Industry 4.0 Fund, fondo promosso e gestito in co-partnership con Roberto Crapelli, che ha come obiettivo quello di investire in imprese italiane con un forte approccio Industry 4.0, promuovendone la competitività e accelerandone lo sviluppo e la crescita a livello internazionale. Texbond è la quarta operazione del Fondo e fa seguito all’acquisizione di F&DE Group, Rototech ed EPI.

Quadrivio Group è stato supportato per gli aspetti legali da Giliberti Triscornia & Associati; per gli aspetti fiscali da Russo De Rosa Associati. La due diligence finanziaria è stata realizzata da PWC; la business due diligence è stata affidata a Kearney. Lato venditore, Lincoln International ha agito come Advisor. La financial & tax due diligence è stata affidata a Deloitte; la business due diligence a Roland Berger. Consulente legale dell’operazione per H.I.G. CAPITAL è stato lo studio Pavia e Ansaldo. Le banche finanziatrici sono: Intesa San Paolo, Monte dei Paschi di Siena Capital Service e BPER Banca.

Fonte: IlSole24Ore