Made in Italy Fund rileva Rougj

Made in Italy Fund, fondo di private equity gestito da Quadrivio e da Pambianco e sostenuto da Confindustria Giovani, ha acquisito il controllo (il 60% )di Rougj, azienda italiana specializzata nella produzione e distribuzione di prodotti cosmetici di derivazione naturale, destinati al canale farmacia. Fondata a Trieste nel 1987, Rougj chiuderà il 2019 con un fatturato superiore ai 15 milioni di euro, di cui 80% realizzato in Italia, grazie a una presenza consolidata nel canale farmacia e a una distribuzione capillare sul territorio. Il restante 20% proviene dai mercati esteri, principalmente Francia e Spagna. L’Ebitda è superiore a 3 milioni.

L’operazione di Made in Italy Fund, mista tra acquisto azioni e aumento di capitale, Intende sostenere lo sviluppo di Rougj a livello internazionale, attraverso la penetrazione di mercati strategici come Germania, Regno Unito e Cina. L’aumento di capitale sarà finalizzato anche al supporto di una strategia di marketing mirata, con focus digitale. Gli imprenditori Antonio Pirillo, Marco Giraldi e Alessandro Fier resteranno con una quota significativa, mentre il socio Ettore Favia che ha accompagnato operativamente la società nella recente fase di sviluppo, lascerà il gruppo cedendo per intero la propria partecipazione. Made in Italy Fund é il veicolo creato e gestito da Alessandro Binello, Walter Ricciotti e David Pambianco, che investe in Pmi italiane operanti nei settori del fashion, del food, del beauty e design. Nel board è presente anche Alessio Rossi, presidente dei Giovani Industriali. Advisor dell’operazione sono stati lo studio Legance, Dla Piper ed EY.

Fonte: IlSole24Ore