Prosit, partecipata da Made in Italy Fund, compra i vini dell’americana Votto Vines

Prosit, azienda italiana del settore vitivinicolo partecipata da Made in Italy Fund gestito da Quadrivio & Pambianco, ha rilevato Votto Vines, società americana che importa e distribuisce i migliori vini internazionali. Lo scrive Il Sole 24 Ore, secondo il quale l’omonima famiglia alla guida di Votto continuerà a ricoprire i principali ruoli operativi affiancando il fondo, così da assicurare una continuità gestionale. Advisor dell’operazione sono stati Deloitte, Dla Paper e Goodwin Procter.

Votto Vines è un’azienda a conduzione familiare con sede nel Connecticut che si concentra sull’importazione e la distribuzione all’ingrosso di vini pregiati prodotti dai principali vigneti boutique di tutto il mondo, nonché sulle transazioni di licenze per etichette private e vini di alto profilo. Votto Vines è l’unico importatore statunitense per l’Ordine dei Figli d’Italia in America, la più grande e longeva organizzazione a sostegno dei cittadini statunitensi di origine italiana, nonché per la CBS Consumer Products in relazione al suo attuale programma di vini Star Trek. La società ha anche collaborato con l’icona del blues BB King in relazione allo sviluppo di un marchio di vino di proprietà e ha finalizzato un programma volto alla creazione di una collezione internazionale di vini biologici in collaborazione con il famoso eco-stilista e collaboratore del Today Show, Danny Seo. La società ha chiuso il 2020 con un fatturato di oltre 60 milioni di dollari, dove i vini italiani fanno la parte del leone.

Grazie alla cessione, Votto Vines potrà rafforzare la propria distribuzione, ampliare l’offerta di prodotto e stringere accordi con prestigiose cantine italiane. Dal canto suo Prosit potrà favorire le relazioni con gli Stati Uniti, promuovendo l’esportazione dei vini italiani e permettendo alle cantine in portafoglio di penetrare più velocemente il mercato. La società sta lavorando alla creazione di un polo di cantine italiane di fascia premium e superpremium, e attualmente ha in portafoglio tre cantine: Collalbrigo, Torrevento e Nestore Bosco. L’ingresso nel capitale di Votto Vines rappresenta un passaggio importante per la società e conferma la volontà di Made in Italy Fund di acquisire un ruolo di rilievo nel mondo del vino.

Made in Italy Fund aveva comprato l’80% di Prosit nell’ottobre 2019 (si veda altro articolo di BeBeez). Il veicolo è un fondo di private equity che investe nel settori in cui l’Italia eccelle e in particolare nella moda, nel design, nella bellezza e nell’agroalimentare. Le altre aziende già in portafoglio a Made in Italy Fund sono: MOHD, azienda italiana attiva nella vendita e nella distribuzione online di arredamento di alta gamma (si veda altro articolo di BeBeez); il produttore italiano di dermocosmetici di alta gamma Rougj (si veda altro articolo di BeBeez); i marchi di moda GCDS (si veda altro articolo di BeBeez), Rosantica (si veda altro articolo di BeBeez), 120%Lino (si veda altro articolo di BeBeez) e Dondup. Contestualmente all’acquisizione di quest’ultima nel marzo scorso, Made in Italy Fund ha annunciato di aver portato l’obiettivo di raccolta da 200 a 300 milioni di euro (si veda altro articolo di BeBeez).

Fonte: Bebeez.it