Made in Italy Fund punta sull’e-commerce del vino con Xtrawine

L’obiettivo è di creare un player internazionale nel settore del vino online

Made in Italy Fund acquisisce la maggioranza di Xtrawine, entrando così nel mercato e-commerce del vino. Il fondo di private equity, promosso e gestito da Quadrivio & Pambianco, ha rilevato la digital company italiana specializzata nella vendita e nella distribuzione di vini nel canale online.
L’azienda è stata fondata nel 2009 a Forlì su iniziativa di quattro imprenditori uniti dalla passione per le nuove tecnologie e dalla consapevolezza delle grandi potenzialità legate allo sviluppo dei canali digitali: Alessandro Pazienza, Stefano Pezzi, Francesco Rattin e Massimo Pompinetti. Oggi Xtrawine – con oltre 8.000 etichette – è un punto di riferimento per la distribuzione e l’acquisto del vino online ed è presente a livello internazionale.
Xtrawine rappresenta il decimo investimento di Made in Italy Fund, il fondo che investe nelle eccellenze del Made in Italy e che attualmente ha in portafoglio 120%Lino, Rosantica, GCDS, Dondup, Autry e Ghoud per il settore Fashion, Mohd per il segmento Design, Rougj per il Beauty e Prosit per il Food&Wine.
Xtrawine ha chiuso il bilancio 2020 con un fatturato di 10,8 milioni di euro e un Ebitda di 0,5 milioni di euro, registrando una crescita del 100% rispetto all’anno precedente.
L’investimento ha come obiettivo la creazione di un player di settore internazionale. Attualmente Xtrawine si rivolge principalmente al mercato BtoC e realizza oltre la metà del fatturato all’estero, in particolare a Hong Kong, nel Regno Unito, in Germania e in Francia.
L’acquisizione della società da parte di Made in Italy Fund è volta promuovere e rafforzarne il posizionamento, sostenendo lo sviluppo del business anche a livello internazionale. In un’ottica di espansione sono previste aperture commerciali anche in Svizzera e nel Regno Unito.
Tra le leve per lo sviluppo vi è anche la volontà di continuare a investire in tecnologia, rafforzando la piattaforma web, in grado di offrire un sistema di rating per i prodotti e di comparazione prezzi, oltre a una serie di servizi al cliente.
Il management attuale rimarrà all’interno dell’azienda, garantendo una continuità gestionale, assieme ai manager di Made in Italy. A realizzare l’operazione per il fondo Walter Ricciotti, managing partner di Made in Italy Fund. Per gli aspetti legali e fiscali Quadrivio & Pambianco è stata assistita da Legance. La due diligence contabile e la business due diligence sono state condotte da Pwc.

Fonte: ilSole24Ore